PAVIMENTI SOPRAELEVATI

L'evoluzione dei pavimenti sopraelevati

L'EVOLUZIONE DEI PAVIMENTI SOPRAELEVATI

Il Mondo è in continua evoluzione: tecnologia, innovazione, mobilità, famiglia, socialità, mercato del lavoro. Cablaggi, connessioni, impiantistica possono essere un freno ai cambiamenti di disposizione degli spazi o semplicemente delle funzioni abitative e del lavoro. A questo servono i pavimenti sopraelevati, tutto passa sotto. Facili, duttili, rapidi, eternamente ispezionabili, modificabili, sostituibili. Abbiamo consigliato e fornito e posato pavimenti sopraelevati per innumerevoli Clienti in questi anni.

Tecnologia dei pavimenti sopraelevati

TECNOLOGIA DEI PAVIMENTI SOPRAELEVATI

La tecnologia dei pavimenti sopraelevati è semplice: una struttura modulare portante su traversi e piedini regolabili, un pannello portante di supporto composto da anima e bordi e placcatura, una superficie in vista normalmente in materiale ceramico. Il tutto in 40/50 mm di spessore. Per spessori inferiori, 30/40mm, si sostituisce anima bordo e placcatura con pannelli incapsulati ad alta tecnologia, cioè un vassoio metallico che forma il pannello di supporto. In entrambi i casi i pavimenti sopraelevati garantiscono elevata resistenza meccanica, elevata fonoassorbenza, elevata resistenza al fuoco.

Libertà compositiva dei pavimenti sopraelevati

LIBERTÀ COMPOSITIVA DEI PAVIMENTI SOPRAELEVATI

La libertà compositiva del progettista è garantita dai numerosi moduli in particolare ceramici oggi sul mercato: 40x40, 60x60, fino a 60x120, anche 30x120. Senza dimenticare le pietre, i marmi, il legno, le finiture resilienti. È possibile ottenere effetti di particolare pregio architettonico, nel rispetto e ottimizzazione della geometria della struttura portante, utilizzando diversi formati, diversi colori, diverse textures superficiali: semplicemente disegnando insieme a noi.

Pavimenti sopraelevati

PAVIMENTI SOPRAELEVATI NON SOLO PER UFFICI

Pavimenti sopraelevati non solo per gli uffici, non solo per le abitazioni e soprattutto non solo per gli interni: la tecnologia ceramica ha permesso di ottenere lastre monolitiche ad elevato spessore, autoportanti, posate sulla struttura metallica portante anticorrosione semplicemente per gravità. I plus? Superficie del pavimento sempre asciutta, ispezionabilità, manutenzionabilità, elevata resistenza meccanica, elevata capacità di isolamento termico in modo del tutto naturale.